Possa la nostra danza essere sempre un ponte per la comprensione e celebrazione delle diversità ed uno strumento di pace

Ed il Mondo venne creato danzando...ed allora fu il Sole, la Luna, le Stelle e gli Universi Mondi.

La Leggenda...Eurinome, Dea di tutte le cose, sorse nuda dal Caos, ma non trovò nulla su cui poggiare i piedi, così divise il mare dal cielo e incominciò a danzare sulle onde. Presa dalla sua danza si diresse verso Sud e per la prima volta sentì il vento turbinare alle sue spalle: decise quindi di iniziare la creazione proprio con il vento. Si girò all'improvviso e afferrò fra le mani quel Vento del Nord, lo modellò finchè prese la forma di un serpente, il gran serpente Ofione. A quel punto continuò la sua danza frenetica per scaldarsi danzando ad un ritmo sempre più incalzante finchè Ofione, ebbro di desiderio, si accoppiò a lei. E così come fecondatore Vento del Nord, Borea, che solo sfiorando con il suo leggiadro tocco ingravida le giumente, Ofione fecondò Eurinome. E subito ella si mutò in bianca colomba e danzando sulle acque depose l'Uovo universale. Poi comandò ad Ofione di avvolgere 7 volte l'uovo con le sue spire ed allora l'Uovo si dischiuse e tutto ciò che esiste uscì da esso: il caldo sole, la candida luna, le stelle brillante ed i pianeti e la terra tutta con i monti incantati, i fiumi sinuosi e le erbe e gli alberi maestosi e i teneri fiori e con essi tutte le creature viventi. Eurinome prese residenza con Ofione sul monte Olimpo, ma Ofione cominciò a vantarsi di essere lui il Creatore di tutte le cose, così Eurinome si vide costretta a punirlo: gli sferrò un gran calcio in viso che gli fece perdere tutti i denti e venne relegato nelle buie caverne sotto la Terra. Poi Eurinome creò i sette pianeti e i Titani e le Titanesse che governano le loro potenze: al Sole, Tia e Iperione; alla Luna Febe e Atlante; a Marte Dione e Crio; a Mercurio Meti e Ceo; a Giove Temi e Eurimedonte; a Venere Teti e Oceano; a Saturno Rea e Crono. Creò poi Pelasgo, il primo uomo. Egli emerse dal suolo dell'Arcadia seguito da una schiera di suoi simili a cui insegnò a fabbricare capanne, a nutrirsi di ghiande e a cucirsi tuniche di pelli di maiali. ...Eurinome,rappresenta un aspetto della Grande Madre delleorigini... (dalla Mitologia Greca - Mito Pelasgico ed in questo senso vedasi anche Robert Graves - storico - I miti greci, Longanesi)...

La Vita nel qui ed ora: e così a noi piace credere che...danzando...si possano creare tutte le cose, si possano incontrare tutte le anime in armonia con la Natura stessa che le sostiene e soprattutto si possa "essere se stessi in modo autentico".Le Terapie espressive sono la più alta forma di Arte Sociale, intrisecamente relazionali una forma di risorsa insostituibile della comunità per la comunità. La danza e le artiterapie superano la dicotomia scissoria di Corpo-Mente, scendendo in campo aperto ed autentico con l'essere umano, incontrandolo a livello di corpo vivente e vissuto, mirando a sviluppare la creatività come un insostituibile fattore di benessere sia a livello individuale che collettivo in modo transculturale (per questo Arte Sociale) favorendo una Cultura di Pace e di elogio delle Differenze e della Diversità. Le ARTI SOCIALI così intese, sono risorse finalizzate al miglioramento della qualità della vita sia a livello personale che delle interazioni relazionali, avendo in sè stesse il grande potenziale di aggregazione sociale (la danza e vecchia quanto il mondo... Eurinome insegna!) ed espressione del Sè.

Donaci il Tuo 5 per Mille e... Danza la Vita!

Donaci il Tuo 5 per Mille e... Danza la Vita!
Aiutaci ad offrire un Lavoro utile al benessere di tutti ed accessibile a tutti, per un mondo di pace che elogi i talenti, la libertà, l'uguaglianza, e trovi in sè come risorsa la bellezza creativa delle nostre "differenze"!

Legge sulla Privacy

INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL'ART. 13 del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196


La presente informativa è resa solo per il sito http://ilcerchiodiurinome.blogspot.com/ e http://www.ilcerchiodiurinome.com/ (e non anche per altri siti web accessibili tramite collegamenti ipertestuali rinvenibili sul sito stesso) ai sensi dell'art. 13 del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (di seguito riportato).


CARATTERE FACOLTATIVO DEL CONFERIMENTO DEI DATI


A parte quanto specificato di seguito per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nelle comunicazioni che avvengono col sito. Il mancato conferimento può tuttavia comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto o l'accesso ai servizi offerti dal sito.


TIPI DI DATI ACQUISITI E TRATTATI


Dati forniti volontariamente dall’utente al momento dell'invio di comunicazioni o per l'accesso ad aree riservate o per l'ottenimento di servizi o comunicazioni Per l'accesso a particolari aree del sito o per l'accesso a particolari servizi (ad es. newsletter, informazioni sul sito, aggiornamenti, offerte commerciali), viene richiesto, a titolo facoltativo, esplicito e volontario, l'inserimento di dati consistenti in caratteri alfanumerici, che attraverso la loro elaborazione o associazione con altri dati potrebbero permettere di identificare l’utente. L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica, o altre comunicazioni, agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste o per fornire specifici servizi, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella comunicazione.


DATI DI NAVIGAZIONE


I sistemi informatici e telematici e le procedure software preposte all'utile funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati di carattere personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione web (es. indirizzi IP, indirizzi URL, nomi a dominio, orario delle richieste, dimensione dei files, altri parametri relativi al sistema operativo dell'utente). Non sono invece acquisiti dati personali sotto forma di cookies o files di log.


FINALITÀ DELL'ACQUISIZIONE E DEL TRATTAMENTO


I dati forniti volontariamente dall'utente sono acquisiti e trattati al fine di consentire l'accesso ai servizi offerti sul sito e la comunicazione di informazioni (anche commerciali). Tali dati potranno essere trasmessi a terze persone, pure a titolo gratuito e per finalità di carattere commerciale. Con l'invio dei dati stessi l'utente acconsente al trattamento secondo le modalità ora descritte, fatto salvo il diritto di esercitare le facoltà concesse dalla legge in ordine alla conferma, verifica, modifica, rettifica, integrazione o cancellazione dei dati stessi. I dati di navigazione sono acquisiti a fini statistici o per controllare e migliorare il funzionamento del sito (e non invece per essere associati ad utenti identificati) ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere l'identificazione degli utenti. Tali dati sono comunque conservati per un periodo limitato di tempo e non vengono in alcun modo e sotto alcuna forma trasmessi a terze parti. È fatta comunque salva l'utilizzabilità dei dati per fini di giustizia nelle ipotesi espressamente previste dalla legge, o comunque per l'adempimento di obblighi normativi.


TITOLARE, RESPONSABILE E LUOGO DEL TRATTAMENTO


Il titolare e responsabile del trattamento dei dati forniti dagli utenti è Il Cerchio di Eurinome A.P.S. Ass.ne di Promozione Arte Sociale. Sono conservati i dati in formato cartaceo o digitale, secondo le norme di sicurezza prescritte dalla vigente legislazione. Gli stessi dati, oltre che dai titolari di provider sito, sono consultabili dal solo titolare responsabile e sono protetti da password di accesso. I dati di navigazione sono conservati presso provider sito e dallo stesso ente gestiti e trattati a fini statistici o di verifica della funzionalità del sito.



Cerca nel blog

PER SAPERNE DI PIU'

COSA C'E' IN QUESTO SITO DI DANZA:

Fare Arte del Corpo

Danza, principessa delle Arti Sociali

nella sue cangianti e molteplici manifestazioni Corporee

Mission - La Danza è la base di tutte le culture del Mondo e quindi è di tutti ed accessibile a tutti essendo essenzialmente “relazione”. Ci riconnette con il nostro Corpo e con la Natura, due elementi fondamentali per ritornare nel Ciclo Naturale dell’Essere e del Divenire. La Danza coltiva in sé la Cultura delle Differenze. La Danza in Cerchio e la Danzaterapia Espressivo Relazionale, possono essere considerate Arti Sociali anzi,la Danza è la più antica e diffusa forma di terapia sociale ed è questo il fondamento antropologico di quello che noi chiamiamo: “terapie espressive”, terapia come “Cura - Prendersi cura di Sé e del Sé”, vere e proprie risorse della comunità per la comunità.

Obiettivo - Ricerca del benessere e di evoluzione personale, di consapevolezza delle proprie emozioni, di riscoperta del piacere funzionale di affinamento delle funzioni psicomotorie, di consapevolezza della propria identità e della propria immagine corporea, di relazionarsi. Le danze in cerchio e la danzamovimentoterapia si collegano idealmente alle antiche tradizioni (Ad es. Expression Primitive: importanza del Gesto Universale, Gruppo, Ritmo, collegamento e rapporto con la Madre Terra…) nelle quali la danza era un mezzo fondamentale nelle pratiche di guarigione e sfrutta le risorse del processo creativo, della danza e del movimento per promuovere l’integrazione psicofisica, relazionale e spirituale, il benessere e la qualità di vita della persona in una unione di Corpo-Mente-Relazione.

Consideriamo la Danza nella sua più ampia accezione, un buono strumento, perché è nella possibilità e nella disponibilità di tutti, giovani, anziani, donne, uomini, bambini, diversamente abili… Perché ciò che passa attraverso il corpo ci permette di essere più consapevoli di ciò che passa solamente attraverso la mente-pensiero, in genere, quando alcune cose arrivano alla mente-comprensione…nel corpo è già successo tutto e spesso, è un po’ tardi.

Dove ci piacerebbe arrivare… – Acquisire una maggiore consapevolezza corporea e di sé – maggiore pre-disposizione alla relazione con l’altro da noi e se non accoglienza almeno tolleranza per le diversità – maggiore consapevolezza di essere parte di un tutto, di essere tutti interconnessi sia l’essere umano che gli animali che la natura tutta – maggiore consapevolezza dell’importanza di preservare il pianeta nel quale viviamo – Diffusione di una Cultura di Pace nel Ben-Essere. Ci piacerebbe molto poter far in modo che tutto ciò si implementi. Come implementare? Se dovessimo dare un suggerimento anche ad altri? Danzare, Danzare, Danzare… Mettersi in gioco. Possibilmente in modo più possibile accessibile a tutti e quindi anche dal punto di vista economico. Informare dell’esistenza di questo strumento, dello strumento per eccellenza il “Corpo” ed“il corpo che danza e si muove nello spazio crea il tempo e quel tempo, potrà essere un tempo di pace”(FLM). Cogliere tutte le occasioni possibili per farlo conoscere.

Come nasciamo - … per caso nel 2005 circa di fatto, come “appassionate” solo in due Sabrina & Francesca LM; oggi 2012 in cinque con Manuela, Sandra e Francesca G. e comunque e sempre: su fattezze concrete “il Corpo” e per un “irrefrenabile bisogno di danzare!” e condividere il Ben-Essere che la Danza e la Relazione donano. La nostra organizzazione è una organizzazione volontaria su base di discussione e progettazione “democratica” finalizzata a cosa proporre al sociale e come fare della vera “Arte Sociale”, il campo è soprattutto il Corpo, la Danza, la Relazione, il Movimento che in sé stesso è vita, l’Animazione e coinvolgimento degli Altri tutti perché la Danza è per Tutti, senza limiti di èta, di sesso, di razza, di credo religioso o meno, di scelte sessuali etc. : siamo a-confessionali e rispettiamo ed onoriamo le differenze, libertà nel rispetto dell’Altro da noi, qualunque Essere Senziente.

Affrontiamo le seguenti tematiche sull'Educazione allo Sviluppo Sostenibile ...

Diversità culturale

X

Pace e sicurezza umana

X

Promozione della salute

X

Stile di vita sostenibile

X

Uguaglianza di genere

X

Biodiversità

X

Coesione sociale

X

Altro: BENESSERE – APERTURA alla RELAZIONE con se stessi e con gli altri attraverso l’altro. Apertura al nuovo “se buono” J

X

Attività sociali, ricreative e formative organizzate -Seminari di Danze in Cerchio Tradizionali e di Nuova coreografia, Seminari di Danzaterapia Espressivo Relazionale, Danza di Pulsazione ispirata all’Expression Primitive di H.Duplan e France Schott-Billmann, piccoli Stage residenziali sui temi enunciati, Meditazione in Movimento, Danze Israeliane, Danze e temi in rapporto al Tema “Corpo, Danza e Religione”… finalizzati alla divulgazione di un messaggio di pace che passa attraverso il corpo e la danza per raggiungere il Ben-Essere come risorsa individuale e collettiva. Lavorare “il corpo con il corpo” attraverso la danza, il ritmo la melodia, il gruppo,per ed incentivare i Talenti Personali insiti in ognuno di noi più che sulle“Mancanze-Deficit”.

A “chi e dove” si rivolge il nostro lavoro – A Tutti in genere compresi i bambini; ai diversamente abili, alle scuole di ogni ordine e grado, agli anziani, alle istituzioni per il personale, al servizio immigrazione, ai consultori e servizio sociale, ai genitori, al servizio sanitario, alle donne abusate…

Quali competenze occorrono? – Nessuna, solo la voglia di mettersi in gioco ed un cuore aperto e disponibile alla relazione con sé e con l’Altro da sé. Il nostro Corpo e la voglia di lasciarlo andare; il corpo -come la natura- ha tutto in sé oltre ad una conoscenza arcaica del mondo. Tutti i corpi, anche quelli che hanno sofferto o stanno soffrendo, anche quelli che non reputiamo abili, anche quelli mutilati, tutti noi siamo perfetti quando riusciamo a stare nel qui ed ora sulla Terra che ci Porta, tutti noi possediamo il Nostro Corpo!

giovedì 30 maggio 2013

Danza Vacanza adl Ischia 28 Giugno - 2 Luglio 2013


ONORARE il CORPO nel
CORPO della MADRE TERRA

In occasione del Gaia Day
Mare – Terme – Danze in Cerchio
Danzaterapia – Giochi e Meditazione in Movimento per rigenerare
Mente-Corpo-Relazione

DanzaVacanza ad ISCHIA
28 Giugno – 2 Luglio

con francesca Lo Monaco

“...e ci si risveglia per trovare corpo e anima giá riuniti, un incontro miracoloso, il corpo ronzante come api soddisfatte in un giardino d´estate.”                                   
Marion Milner

Il vero battito della Madre Terra. E' da milioni di anni, che Lei ci accoglie, nutre, sostiene, ama. Tanti i nomi con la quale la invochiamo, a seconda delle tradizioni e del tempo vissuto: Gaia, Pachamama, Grande Madre, Mater... Tante le divinità che la rappresentano come espressione di molteplici sfaccettature dell'energia femminile di Madre, manifestando ora energia forte, incisiva, distruttiva; ora energia dolce, accogliente, sapiente.
Il Gaia Day è un giorno da dedicare a Madre Terra, Gaia come gli antichi erano soliti chiamare il nostro pianeta, attraverso un'esperienza di contatto con la natura quali possono essere escursioni in montagna, gite al mare o al lago e dove poter praticare Meditazioni, Danze e pratiche spirituali all'aperto. Quello che qui ad Ischia vi propongo di fare.
In tutto il mondo si è diffusa la festa della mamma, come un'espressione pubblica di amore e gratitudine per le madri poi,  come spesso accade ci si dimentica di ciò che abbiamo sotto gli occhi (rectius i piedi) e di più vicino e di più caro come il nostro pianeta, Lei Gaia che ci ha generato e che ogni giorno ci sostiene e ci mantiene in vita.
Per questo si è dedicato un giorno dell'anno, l'ultima domenica di giugno che questo anno cadrà Domenica 30  a Madre Terra, la Madre delle Madri.
Questo evento annuale vuole anche essere un'opportunità per comprendere e relazionarci tra di noi e con pianeta come un unitario organismo vivente bisognoso di cure e di attenzioni, ancor di più ora, periodo di profondi cambiamenti planetari, e riconoscerci finalmente come tutti figli e tutti fratelli.
                In quest'ottica danzando per Noi e per l’Universo possiamo abbattere le barriere, immaginarie ed illusorie, che ci mettono gli uni contro gli altri per il colore della pelle, la diversità di cultura, religione e tradizioni liberando un’energia positiva basata sull’elogio dei talenti e la preziosità delle diversità, sulla condivisione in assenza di conflitti…   figli dello stesso Padre e della stessa Madre, e pienamente uniti/integrati nel sistema Gaia.  http://www.gaiaday.info/             
Cosa faremo insieme:

·         Mattino 9.00 – 9.40: Sintonizzazione e
          Meditazione in Movimento sul grande Terrazzo di Villa Tara con una vista mozzafiato, il Promontorio di Sant’Angelo da un lato e la vista del mare sotto di noi.
  • Resto della mattinata libera: per bagni a mare; Terme; bagni e relax nella piscina termale di Villa Tara, discesa a mare dove c’è la famosa spiaggia delle le fumarole con il mare caldo: http://www.terme-ischia.it/fumarole-ischia.htm
  • Ore 13,30 pranzo: per chi sta in Villa tutti insieme chi vuole dilungarsi di più al mare o altrove, è possibile il Packet-Lunch.
  • Ore 16,30 – 19,00: Espressione Corporea, Giochi Ritmici, DanzaMovimentoTerapia Espressivo Relazionale. Sul Tema: Conquista della verticalità e Processo Creativo.
  • Ore 20,00 Cena tutti insieme
  • Ore 21.30: Danze in Cerchio, fuori sul Terrazzo, in onore Nostro e della Madre Terra.
Non è necessaria alcuna esperienza di danza:
“la Danza sei Tu, Tu il Ritmo,  Tu la tua esclusiva Melodia”

DOVE: ISCHIA a Villa Tara, Villa del ‘500 con Piscina Termale, Solarium, Terrazzo, Giardini ed Alberi.

Ecco Villa Tara, dove soggiorneremo!
I sapori, i colori,l'ospitalità,la natura,il confort,lo stile,il relax
sono le caratteristiche predominanti di questa struttura, che consiglio vivamente a chi desidera una vacanza al massimo del piacere.
Guarda il Video:
https://www.youtube.com/watch?v=Mzg7qPzZrWQ

-          Arrivo il  VENERDI’ 28 Giugno nell’Isola ognuno per proprio conto, è a disposizione anche la navetta di Villa Tara per arrivare in loco, e benvenuto ( ci si potrà mettere d’accordo tra più partecipanti. Tempo a disposizione per rilassarsi in piscina, andare al mare, andare alle Terme, dormire. Cena in Hotel.  ORE 21,30 – 23,30 circa inizio serata con la presentazione del Programma di massima e Danze In Cerchio sul Terrazzo della Villa.
-          SABATO 29   DOMENICA 30 GAYA DAY  Meditazione Mondiale per la Madre Terra - LUNEDI’ 1 LUGLIO: Svolgimento attività come da programma.
-          MARTEDI’ 2 LUGLIO – ORE 9,30 – 12,00 Danze in Cerchio sul Terrazzo, Bagno in Piscina tutti insieme e chiusura attività.   Pranzo in Hotel, tempo per rilassarsi e cominciare ad organizzare il viaggio di rientro.
       Ogni altra informazione relativa all’Hotel ai trasferimenti da e per l’Hotel dall’Isola di Ischia, ai Traghetti e per arrivare ad Ischia verrà fornita dettagliatamente all’atto della prenotazione.
      I partecipanti possono essere messi in contatto tra di loro per condividere il viaggio e le spese dello stesso.

COSA PORTARE

Abbigliamento comodo per danzare e per fare danzaterapia, costume da bagno ed asciugamano

per il Mare, le Terme o la Piscina dell’Hotel!!


COSTO

€ 60,00 al giorno (4 gg.) pensione completa, bevande escluse - CAMERE A 2/3 LETTI
dalla cena del Venerd’ al pranzo del Martedì € 100,00 per l’attività di “Danza & Movimento”
                                                                                                           I non Soci € 10,00 per la Tessera associativa 2013[1]

QUALCHE CURIOSITA’ su VILLA TARA

     Situata in un angolo privilegiato dell’Isola d’Ischia (Succhivo – Sant’ Angelo), per il particolare clima e la bellezza dei panorami che si possono ammirare, Villa Tara è punto d’incontro per gli amanti della natura e della tranquillità.   Ideale per chi ama il mare, la campagna e la montagna.  Immersa in un agrumeto di circa 10.000 mq., superpanoramico, sul quale sono collocati la piscina, il bar, palestra esterna ed interna, zona massaggi, ed ampi spazi ombreggiati rivolti verso il mare e la montagna. La Villa conserva ancora l’architettura dell’epoca.   Le camere sono state ristrutturare conservando il vecchio stile, tinteggiate con colori che sprigionano calore ed eleganza, l’arredamento, raffinato e sobrio, ben si concilia con la loro architettura.     
 La Storia della Villa
La Villa, è un’ antica costruzione risalente al ‘500; in principio adibita alla coltivazione di aranci e limoni, unici nel genere.  Il casale fu abbandonato per molti anni tanto da farlo diventare un rudere fatiscente. Sul finire degli anni 90 la proprietà fu acquistata da una famiglia napoletana che si innamorò subito del luogo e decise di farlo rivivere.  La proprietà si chiamava in origine “ Le Zagare “, il nome “ Tara “, nasce invece, dal ricordo di un film “ Via Col Vento “ in cui la protagonista Rossella, dopo varie perdite affettive, e dopo molte sofferenze vissute durante la guerra di Secessione americana, tornando alla sua casa d’origine, Tara appunto, la trova distrutta dai soldati nordisti. Con passionalità abbraccia la terra e, mangiandone un pugno, giura a se stessa di farla rinascere…   Lo stesso sentimento ha animato l’attuale proprietaria, che pur non essendo originaria dei luoghi infinitamente belli, con incommensurabile amore, giorno dopo giorno, pietra dopo pietra l’ha fatta rivivere.  In questa splendida Villa si respira un senso di limpida tranquillità, confortata anche dalla calda ospitalità e affabilità con cui gli ospiti saranno accolti ricevendo un’accoglienza di tipo familiare.
Spiaggie e centro raggiungibili in 3 minuti di auto o 2 fermate di bus:  Le spiaggie: Cava Grado, Lo Scoglio, Sant’Angelo, Maroniti e la famosa Spiaggia delle Fumarole con Taxi boat da Sant’Angelo, fenomeno di acque calde e vapotre acqueo direttamente nel mare, e sabbia calda, vicinissima a Villa Tara.
Terme:           http://www.negombo.it/negombo-terme.html
                                  http://www.termecastiglione.it/
 


 

Iscrizioni entro il 30 Maggio 2013

Con acconto € 100,00


INFORMAZIONI:
FRANCESCA LO MONACO
TEL.:  06.70451814 – 338.3615585


[1]

IV FESTIVAL ITALIANO DANZA SACRA IN CERCHIO

MERAVIGLIOSO FESTIVAL !!!


La Celebrazione

Danze della Sera



Laboratorio Direzione SUD

Gli Insegnanti


Care Tutte e Tutti,
ecco le informazioni definitive riguardanti il nostro IV° Festival Italiano che si svolgerà dal 26 la 28 Aprile a Città della Pieve (PG), già pubblicato su questo sito sito e già a molti di voi comunicate mediante il volantino ai seminari, questo vuole essere un rinnovato invito alla partecipazione e per raccomtarvi un pò come lo svolgeremo...
     Molti di noi ricorderanno senz'altro il nostro Festival dedicato agli Alberi, quest’anno in onore dell'unione dei popoli del mondo e per un mondo di pace, la nostra attenzione è rivolta alle danze tradizionali di diversi paesi ed alle loro musiche con le quali si è sviluppata la creatività degli insegnanti italiani i quali hanno creato nuove e rinnovate coreografie, pur trasportando quel 'senso del sacro'  spesso insito nella tradizione.
    Così, come convenuto con la Nostra Associazione Danza Sacra in Cerchio, abbiamo pensato di rivolgerci alle quattro direzioni, partendo idealmente dal centro Italia: Nord, Est, Sud e Ovest, tanto che verranno trasmesse nei quattro laboratori del Festival, quelle danze tradizionali o nuove coreografie collegate alle quelle Culture orientativamente nella direzione delle aree geografiche corrispondenti.
     Nella Celebrazione finale , oltre alle quattro direzioni, onoreremo il nostro collegamento con la Madre Terra (direzione in basso), con lo Spirito (direzione in alto) e noi stessi (direzione al Centro).
     Qui sotto i costi, il programma e le modalità d’iscrizione.
     A presto allora nel Cerchio di Danza!!


Clicca sull'Immagine/Locandina per ingrandirla e scarcarla

ISCRIVITI ANCHE TU!

COPIA ED INCOLLA IN DOCUMENTO WORD QUESTA
SCHEDA ISCRIZIONE ED INVIALA A danzasacraincerchio@gmail.com



SCHEDA ISCRIZIONE

da inviare, debitamente compilata, unita alla ricevuta di bonifico a:
info: Elena 338 8449758


ENTRO IL 31 MARZO



Cognome ……………………………………………………

 
Nome ……..............................................................................

 
Indirizzo ……………………………………………………



Città …………………………Prov…….…..... Cap…………….......



 Tel………………………………Cell ……………….…………..………



Mail: ..........................................................................................................


ISCRIZIONE FESTIVAL 2013



(indicare con un segno di spunta  X  la propria scelta)



 € 10,00  Tessera associativa anno 2013 (obbligatoria se non già posseduta)


 € 100,00 Partecipazione completa al Festival (dal venerdì alla domenica,
comprese le serate del venerdì e del sabato)

  € 50,00 Partecipazione parziale (solo dal venerdì al sabato mattina,
compresa la serata del venerdì)

€ 10,00  Partecipazione alla sola serata del venerdì

 € 10,00 Partecipazione alla sola serata del sabato



TOT. €…………………………………………

Data………………………

Firma……………………………………………………………


Le quote escludono il vitto e l’alloggio. È possibile partecipare il sabato pomeriggio e la domenica mattina solo se si partecipa al festival in modo completo (dal venerdì).

Modalità di pagamento:


--Bonifico bancario intestato a:

Associazione Italiana Danza Sacra in Cerchio
Banca Alto Trasimeno-Orvietano Crediumbria
IT 69 O 07075 38381 000000081511
(attenzione: il 5° carattere è la lettera O non la cifra 0
Aggiungere nella causale: Festival 2013 e nome e cognome dei partecipanti.
La quota versata non è restituibile in caso di rinuncia oltre la data di scadenza.

ULTERIORI INFORMAZIONI:

IV° Festival Italiano Danza Sacra in Cerchio**"SENTIERI DI DANZA, antichi e nuovi percorsi"**26-28 Aprile 2013*Città della Pieve (PG)*presso: Poggio dei Papi**www.alpoggiodeipapi.com* - Laboratori di danza con insegnanti italiani - Serata con musica dal vivo - Artigianato, cd musicali e dvd.*ISCRIZIONI ENTRO IL 31 MARZO**Informazioni:*danzasacraincerchio@gmail.com Elena 338/8449758.


martedì 14 maggio 2013

CAMMINARE IN BELLEZZA SULLA VIA DEL CERCHIO...

RACCONTIAMO PER IMMAGINI:

Ed ecco qui il 13° Incontro... verso la Comclusione di questo primo Ciclo che si concluderà per questa prima parte, definitivamente MERCOLEDI' 29 MAGGIO, prima dell'Estate, per poi reincontrarci in Autunno... Abbiamo fatto un bell'excursus per alcuni è dura concludere, si vorrebbe più tempo, si vorrebbe continuare... ma sappiamo perfettamente che c'è un tempo per ogni cosa e questo è il tempo per l'Espansione, portare in giro nelle nostre strade di vita una parte del percorso fatto. Insieme sappiamo che "si, può, fare!"


Questo qui sotto è stato il nostro 11° Incontro -  PROSSIMO INCONTRO APRILE: mercoledì 24 è l'XII


PROSSIMO INCONTRO APRILE: mercoledì 17 è l'XI, Non pubblicheremo più il Processo... se siete curiosi venite, ora lavoriamo sulle "Direzioni" e... vuol dir tutto e niente :-))
La prossima volta, forse Vicky ci farà un incontro di Yoga della Risata (lo saprò solo lunedì però) oppure visto che nessuna si è proposta condurrò ancora io ... cominciate a pensare a cosa volete donare a questo Cerchio, fate un dono a voi e lo fate a tutti i partecipanti.

incontri di MAGGIO 8 - 15 - 18 e GIUGNO 5 - 19 (questo l'ultimo, poi Ischia con chi verrà!) il Gruppo sarà questo qui costituito, con possibilità di apertura se verranno altre/altri, quindi se vi capita invitateli!


PROSSIMO INCONTRO (IX) sarà Mercoledi' 3 Aprile.
Il TEMA: dalla RISONANZA AL GESTO con FIDUCIA ed EMPATIA.
CONDUTTORI: Francesca, per finire il Lavoro nel Cerchio di Parola sul lavoro fatto sull'ASCOLTO e per entrare nel CORPO attraverso la rimembranza di "quella risonanza".
SVILUPPO, Apertura con danza e Sintonizzazione, Cerchio di Parola, la Parola nel Corpo attraverso la gestualità danzata. 
... Il Processo del VIII Incontro (27.03.2013): Quasi commozione nel Cerchio di Parola... si comincia a venire fuori nella nostra luce con fiducia, c'è calore ed accoglienza in un cammino condiviso. Non sempre forse c'è da condividere "una cosa bella che mi è capitata" ma quello che di bello c'è è che ora ci sentiamo di aprirci e di comunicarlo al Gruppo che ASCOLTA! Quello che è venuto fuori del lavoro dell'altra volta fatto attraverso 6 tipi di danze diverse... ed allora la suggestione, la risonanza uguali e/o diverse per ognuno dei partecipanti è stata: 1) Rigore, Discernimento, Viscere; 2) Gioco, Leggerezza, Gioia, Libertà; 3) Gioia, Fluidità, Rabbia, Confusione, Disagio, Limitazione; 4) Decisione, Appartenenza, Unione, Condivisione; 5) Compassione, Ciclicità, Esserci e Non Esserci, Presenza o Non Presenza; 6) Notte, Impegno, Culla, Accudimento, Trasformazione...
Un elemento molto importante è stato introdotto nel Cerchio di Parola: Ci siamo dati 3 Clessidre (10 minuti a clessidra) di tempo per condividere tutto e tutti ed abbiamo passato il Talking-Stick facendo tra noi il giro (senza prebderlo quando uno ne aveva voglia...) ovviamente non si è mai obbligati a parlare. Questo ha fatti sì che sempre di più riusciamo ad andare in tempi più brevi, senza tanti giri di parole al "cuore dell'argomento", "sentire" e riuscire ad esprimere più direttamente le cose, le emozioni, le parole... Siamo in cammino ma ne siamo felici. In questo modo, abbiamo potuto godere ancora di più del tempo per la parte "non verbale". La Parte Non Verbale, ha continuato sulla scia del precedente incontro, ma questa volta mediante un ASCOLTO ATTIVO di brani musicali molto diversi fra di loro e secondo una scala energetica e musicale preparata apposta per suscitare delle emozioni precise... Stesi a terra con la testa rivolta verso il centro, vestiti lenti, aperti con il corpo e la mente all'ascolto, chiudo gli occhi e... RESPIRO... poi iniziano i brani musicali ed alla fine di ogni brano, mantenendo quella qualità scrvo le mie suggestioni... Il Lavoro individuale ed energeticamente di gruppo è durato circa 25/30 minuti. Abbiamo condiviso in Cerchio "Spot" una suggestione veloce da 1 a 6 per ognuno poichè con quella energia e questa volta insieme in gruppo, con quella risonanza, uniti dal Telo Elastico abbiamo condiviso: Corpi, Gesti, Tensione e Pro-Tensione, Alto, Basso, Concitato, Calmo, Vibrante... una danza di gruppo col telo in tutta la sala... Al prossimo incontro, condivideremo approfonditamente le suggestioni ed entreremo sempre di più con una consapevolezza Emotivo-Corporea nel ... Esperienza che ci Aspetta!   Anche tu puoi partecipare, nonha importanza se non sei mai venuto o venuta, se ne hai voglia e curiosità, si può fare!
PROSSIMO INCONTRO (VIII) sarà Mercoledi' 27 Marzo.
Il TEMA continuerà su: FIDUCIA ed EMPATIA.
CONDUTTORI, Probabilmente Francesca per il Cerchio di Parola al fine di meglio poter parlare del lavoro corporeo attraberso la danza della volta precedente; Attendiamo con gioia che qualcuno/na si proponga per il Lavoro successivo al Cerchio di Parola...
SVILUPPO, Apertura con danza e Sintonizzazione, Cerchio di Parola, la Parola nel Corpo, Chiusura con una danza o chissa ... :-)  
... Il Processo del VII Incontro (20.03.2013): Un bellissimo Cerchio di Parola ed anche di condivisione sul "buono e la fiducia" che ci sta arrivando da questo camminare insieme. Patrizia ci comunica di aver fatto una "scelta", quella di dismettere alcune cose anche per essere sempre presente allla Via del Cerchio e condivide con noi delle cose da cuore a cuore. Tutti noi in questo incontro abbiamo comunicato molto da cuore a cuore i "pezzi di crescita interiore e non solo" che ci stiamo portando a casa. Ovviamente qui non posso condividerne i contenuti che sono personali e vige la "regola di fiducia e riservatezza" tra i partecipanti alla Via... Però posso condividere quello che sento io. Io che a volte ho "tremato" pensando e giudicando/giudicandomi ... "ma, forse siamo un pò pochi, ma che sto facendo, ... ma staremo andando verso quello che era nell'intento proposto e bla, bla, bla....", la risposta è SI' e qui, c'entra la fiducia, l'autostima ed il sostegno del gruppo, quindi anche qui ripeto GRAZIE!
     Dopo il Cerchio di parola questa volta abbiamo trasposto nella Danza in Cerchio la risonanza corporea alle nostre condivisioni, pensieri, intuizioni. Ho condotto io (Francesca) attraverso un lavoro che faccio da anni e questa volta ancora più mirato perchè i tempi sono "delimitati". Un lavoro con sei danze ed un passaggio da Semicerchio, Cerchio Aperto, Danza Coreografata, Danza con Gestualità Libera e comunque un vincolo, Ritmi profondi, forti ed incalzanti, allegri e leggeri, Melodie fuse con il Ritmo, solo Melodia, Melodia e Cullamento... alla fine di ogni danza abbiamo avuto un piccolo tempo per scrivere ognuno per proprio conto la suggestione provocata, la... RISONANZA e... Venite al prossimo incontro e lo saprete!

Rispecchiamento, Eco, Eco Alternato, Risonanza/ze...

PROSSIMO INCONTRO (VII) sarà Mercoledi' 20 Marzo.
Il TEMA continuerà su: RISONANZE e FIDUCIA.
CONDUTTORI, bisognerà forse ultimare la decisione ma potrebbero altrimenti essere: Cristina per la Sintonizzazione e Cerchio di Parola - Francesca per la parte di Espressione Corporea (Dmt-ER).
SVILUPPO, sarà come da cornice ormai usuale.
... Il Processo del VI Incontro (13.03.2013):
Dopo la nostra danza Introduttiva e la Sintonizzazione, Cristina ha aperto il Cerchio di Parola chiedendoci innanzi tutto di dire il nostro nome ma..."dite il vostro nome pronunciandolo due volte, ditelo come vorreste che venisse pronunciato" - una volta detto il nome, il Gruppo lo ripete in Risonanza due volte mentre chi lo ha prununciato "Ascolta". (omissis). Poi abbiamo condiviso "una cosa bella..." ed infine abbiamo condiviso cosa ci ha suscitato Risonanze/Risonanza. Francesca ha portato uno scritto tratto dall'Incipit del Libro di Susanna Tamaro "Per Sempre"... (vedi sotto le pagine) abbiamo condiviso insieme cosa ci suscita. Oggi è un giorno importante, non solo per il tema che è vastissimo, profondo e tocca aspetti molto personali legati alle "Aspettative, alla Fiducia, al Giudizio..." temi che amplieremo volta per volta in uno con Empatia (!) dicevamo "un giorno importante" poichè è stato aggiunto un nuovo elemento nel Cerchio di Parola: la CLESSIDRA. La sua importanza sicuramente legata al "tempo", ha all'interno di questo cammino una funzione ancora più precisa, dovrà aiutarci non tanto ad essere sintetici    -possiamo ovviamente avere "nel limite del possibile" tutto il tempo che vogliamo o che ci necessita per esprimerci-  ma quello di andare al cuore delle cose. Spesso giriamo molto in tondo su quello che vorremmo dire, con fiumi di parole, a volte lo facciamo coscientemente perchè non sappiamo come "dire in modo diretto" a volte lo facciamo inconsciamente per blocchi, per paure, per pregiudizi... La Clessidra sarà tra noi come sostegno e fedele, imparziale (! :-)) ) Compagna di Viaggio.
Sul TEMA dal punto di vista CORPOREO:  Francesca ha proposto un lavoro di danzaterpia sui Dialoghi Motori, sia di Gruppo che in Coppia e così si è fatto lo Stormo come aperturae riscaldamento, il Rispecchiamento, l'Eco, La Risonanza, ed infine l'Eco alternato fino alla Risonanza. Un pò come dire..."cosa mi suscita passare dalla Simbiosi all'Individuazione?".
Anche questa volta il "tempo è finito" e quindi abbiamo rimandato alla prossima volta    -con l'impegno però  di scrivere cosa mi ha sucitato il lavoro-    la condivisione del lavoro. parole vibrate nell'aria hanno concluso prima di lasciarci con le nostre risonanze...stelle, viola, rosa....

Clicca sull'immagine per ingrandire e tasto destro per scaricare



RISONANZE... La concretezza nella relazione è anche risonanza?

PROSSIMO INCONTRO (VI) sarà Mercoledi' 13 Marzo. Il TEMA sarà: RISONANZE - CONDUTTORI: Cristina per Il Cerchio di Parola - Francesca per la parte di Espressione Corporea (Dmt-ER).
Lo SVILUPPO: Danza introduttiva, Sintonizzazione, Cerchio di Parola con il Talking Stick, Lavoro con il Corpo sul Tema Risonanze, Saluti.
... Il Processo del V Incontro (.6.03.2013) Dopo la nostra danza Introduttiva e la Sintonizzazione, abbiamo condiviso "una cosa bella che ci è accaduta in questa settimana" - Abbiamo iniziato le nostre riflessioni sull'esperienza corpoera della scorsa settimana e sul Tema della CONCRETEZZA nella Relazione, anche il Silenzio è Concretezza?
Dalle varie rise riflessioni e racconti dei presenti è venuto fuori che CONCRETEZZA è anche RISONANZA tra la vita quotidiana e quello che facciamo noi ora nel cerchio; tra il nostro dentro ed il nostro fuori; tra quello che accade intorno a noi e... l'esistenza di altri Cerchi... CONCRETEZZA è allora anche avere FIDUCIA, in se stessi e quello che stiamo facendo; nella Relazione con l'altro e quindi posso anche condividere "il mio cuore se in sofferenza e non solo nelle cose belle"...; CONCRETEZZA è EMPATIA ...
Parole chiave che saranno i Temi dei nostri prossimi incontro, nel CORPO e nella PAROLA una unione indissolubile per Camminare sulla Via del Cuore e comprendere empaticamente le parole di Caio Valerio Catullo: "Amami quando lo merito meno perchè sarà allora che ne ho più bisogno".
Abbiamo concluso con una meditazione in Movimento di 40 minuti e poi un saluto da cuore-a-cuore.

Il Silenzio è Concretezza? ... e nella Relazione?
 
IV Incontro (27.02.13) - E' "salita a bordo" anche Loredana! Benvenuta.
Così, dopo aver aperto come di rito il Cerchio con la Danza iniziale ed il Cerchio di parola sulla condivisione di "una cosa bella che mi è capitata"... abbiamo ripreso il Tema della Concretezza ripartendo dalle impressioni personali del Lavoro sul e con il Corpo in Relazione fatto la volta precedente... condividendo, condividendo... questa volta si affronta sul tema vastissimo Concretezza e Relazione... Il Silenzio è Concretezza? ... e nella Relazione? - prende la parola Francesca L.M. che condivide con il gruppo un "passo del Profeta Osea" - "La porterò nel deserto...le parlerò al suo cuore..." - un racconto ri-elaborato anche da lei per immagini allegoriche (che vi posto qui sotto se avrete voglia di leggerlo lo potete scaricare) ...
Il testo è molto forte e profondo, non vogliamo aggiungere parole e quindi viene proposta una Meditazione in Movimento di circa 40 minuti, la Meditazione del Cuore Heart Chakra Meditation.
Fine della musica, Silenzio...Concretezza profondissima dell'Essere viene condiviso con gli sguardi e con la postura del corpo da tutti prima di lasciarci e di confermarci di rimanere ancora su questo tema così importante per tutti noi che vogliamo Essere in Relazione con Noi e con l'Altro da noi.
L'esigenza manifestata per il lavoro corporeo del prossimo incontro Mercoledì 6 Marzo 19,00-20,30: MEDITAZIONE IN MOVIMENTO nella Parola rimanere su riflessioni da condividere: Cosa è per me Concretezza nella Relazione? Come sono concreto/ta nella Vita? Cosa mi suscita la parola Concretezza?

A Mercoledì... Vieni anche Tu, se il Cerchio si allarga, ci aiutiamo ad "allargare la Visione" !! :-)

qui sotto il testo spunto di riflessione di questo incontro e ...
perchè no, anche del prossimo se ti suscita qualcosa... fai click sull'immagine per scaricare
fai click sull'immagine per scaricare


Sappi che si può sempre "fare diverso"

III Tappa - E si cammina, si cammina... e piano si aumenta di numero...
       Vi raccontiamo come è andata per tenervi con noi nel processo...

   Il Tema: la CONCRETEZZA.
Dopo aver condiviso "una cosa bella che mi è capitata" nel Cerchio di Parola, Franco ha condiviso con noi uno scritto conosciuto dei Nativi Americani che in quanlche modo toccava su vari aspetti "per chi sente" la "concretezza..."Non mi interessa cosa fai per vivere, Voglio sapere quello che desideri ardentemente e se osi sognar...e ...voglio sapere se hai toccato il centro della tua sofferenza ,se i tradimenti della vita ti hanno aperto o se ti hanno accartocciato e chiuso per paura di altro dolore…Voglio sapere se puoi vedere la bellezza anche se non è bello ogni giorno,..." appartiene a Orian Mountain Dreamer Capo degli Oglala Sioux ( Nativi Americani ) e lo trovate un pò ovunque, se volete leggere tutto lo trovate anche qui:
 http://digilander.libero.it/powathan/homepage.htm.
da qui abbiamo aperto le nostre impressioni il nostro dialogo sulla Concretezza, cosa è per noi, cosa ci suscita... esperienze, parole...
      Dopo il Cerchio di Parola abbiamo fatto in modo che quwsto attraversasse in qualche modo il Corpo con una articolazione di Concretezza nella relazione con Me e con l'Altro attraverso Dialoghi Motori con l'utilizzo di bastoni, elastici, fili, fili "invisibili" ... ed allora anche il Corpo ha parlato, nel suo modo... e sempre di più avvertiamo cosa voglia dire "far Danzare insieme la parola ed il Corpo" nè l'uno nè l'altro da soli ma "insieme": Mente-Corpo-Relazione! - Abbiamo danzato la nostra Danza Finale ed ora comincia ad uscire anche il canto.
      Ci siamo allora lasciati con una suggestione: "Per seguire il flusso della Vita, bisogna cambiare la relazione che abbiamo con noi stessi, con gli altri e con il Pianeta stesso.
“Dove non c’è una visione un popolo muore” è scritto nei Proverbi.
La CONCRETEZZA quale caratteristica di ciò che è sensibilmente, immediatamente percepibile e verificabile non è altro che il richiamo all'unica conoscenza che si ha e che si vuole applicare ad ogni costo alle situazioni, alle relazioni, alle soluzioni di problematiche della più varia natura, anche se quelle applicazioni così conosciute, un po’ come certi “protocolli e cliché” hanno già dimostrato di essere inefficaci.
Se così è… tale applicazione risulta essere allora un'ammissione implicita della propria volontà o incapacità, di operare un cambiamento profondo?
Un po’ come dire…”si è sempre fatto così”…”dalla notte dei tempi che è così”…
Una suggestione…
Se siamo solo ciò che sappiamo, come faremo ad affrontare un tema irrisolubile o apparentemente tale per la propria conoscenza acquisita, se non ci apriamo umilmente ad altre possibilità di conoscenza e/o di soluzione che mi viene dagli altri e comunque dall’esterno oltre che dalle intuizioni all’interno di me?"

      Avendo piena consapevolezza che il Tema è GRANDE ed essendo emerso..."Terra, fare, Presenza, Risultato, Chiaro..." e poi riflessioni su "Dolore, Resa, Resistenza, ci siamo aperti ai cambiamenti della vita o ci siamo chiusi?" ...

Abbiamo scelto come TEMA per il PROSSIMO INCONTRO del 27 Febbraio 19.00-20.30 di:
      Condividere il Racconto del Corpo nel nostro viaggio sulla concretezza ed approfondire ognuno "il pezzo che sente più suo", su ciò che è emerso, da condividere nel Cerchio di Parola e poi qualcosa accadrà per metterci il nostro Corpo in Relazione, chissà forse un Gioco, forse un Cerchio di Emozioni danzate, forse una coreografia...
...lo scopriremo solo vivendo quel momento nel "là ed allora" perchè non venite anche voi! :-)

...quell'irrefrenabile bisogno di danzare...
      II Tappa - Porre attenzione al processo, diviene un cammino di consapevolezza personale, ricchezza insostituibile per incontrare l' Altro da sè.
      Ed è per questo che teniamo un filo rosso e d'argento (rosso come passione in quello che mettiamo insieme nel percorso, il nostro coraggio ed i nostri talenti e, d'argento nel suo significato simbolico legato alla Luna simbolo femminile di energia ricettiva e di trasformazione, di grande sensibilità, conduttore di calore e grande energia...) nel tenervi tutti e tutte informati/te del processo, con la fiducia che possiate aprirvi con Noi a questa grande opportunità di crescita e scambio umano consapevole, "ritornate a casa, si può"!
    Ieri 13 Febbraio, abbiamo unito il Cerchio di Parola al Corpo vissuto e così, dopo aver danzato Im Eshkachech Yerushalayim (Se io ti dimentico Gerusalemme) ma nel senso di ri-prenderci cura di noi e di non dimenticarci di noi stessi sul cammino della vita (qui il senso della lunga carezza gestuale che si ha nella danza!) abbiamo messo in condivisione una cosa bella, una preoccupazione, come pensavamo di risolverla... e da questo, è sorto il Corpo vissuto nel Processo Coreografico dell' Io Posso! - Abbiamo fatto un bel lavoro di Danzaterapia Espressivo Relazionale su questo; abbiamo condiviso l'esperienza vissuta tra Parola e Corpo ed abbiamo concluso con I Am a Walking Tree con una grande energia.
     Il TEMA che ci siamo dati per un lavoro insieme per il prossimo incontro Mercoledì 20 Febbraio stessi orari è sulla Concretezza così Franco ci proporrà una lettura tratta da uno scritto dei Nativi Americani che tratta proprio il tema della concretezza e poi uniremo il Cerchio di Parola fatto delle riflessioni che ne verranno fuori ad un lavoro col e sul Corpo sul tema della concretezza... e come sempre, ci lasceremo cullare e stupire da quello che succede. Venite e provate con noi nella libertà dell'essere e del divenire, non vi è nessun impegno specifico, il contributo è libero ma quello che portate con il vostro esserci ed il vostro corpo è unico!

     Ed eccoci ci a dirvi cosa è successo, per farvi stare nel processo e confidare che veniate anche voi!!
Si è aggiunta anche Vicky Facchinetti ed è stata veramente una bella serata. Ecco cosa abbiamo fatto e vi ASPETTIAMO per il PROSSIMO INCONTRO, Mercoledì 13 Febbraio 19.00 - 20.00. (Contributo Libero Tessera Anno 2013 per i non Soci € 10,00)
Nel primo incontro del 6 febbraio, abbiamo aperto con una danza, abbiamo fatto una sintonizzazione comune ed un Cerchio di Parola di presentazione e sul Tema proposto..., abbiamo fatto danzamovimento con un esercizio di espressione corporea, abbiamo danzato ancora I Am a Walking Tree per il nostro contatto con la natura e lo spirito di gruppo ed abbiamo scelto una carta-guida dello Spirito degli Alberi come suggestione personale che ci accompagni nel viaggio... Due di noi Vichky e Cristina hanno scelto lo Spirito dell'Albero di Gruppo ed è venuto CORBEZZOLO - Condivisione!! Magnifico. Pubblico in foto la suggestione.
Il Tema per il prossimo incontro APERTO A TUTTI con contributo libero, sarà ancora sul TEMA: Cosa faccio io per un cambiamento? Cosa posso fare io nella mia vita per questo, quale contributo posso dare? Continueremo a conoscerci ed a far DANZARE insieme Parola e Corpi. La Suggestione è infatti quella di non essere più solo nel Verbale e di non essere più solo nel Non Verbale ma di unire questi "Opposti" nell'Armonia di una Unità. Nulla posso fare se è più grande di me, ma molto posso fare per me. Se io mi modifico, cambio atteggiamento, la mia vita cambia intorno a me... questa è la sfida!
Venite, siamo stati-state bene ed è una bella opportunità. I talenti che si offronto oltre danza, danazaterapia, giochi di dmt e di Findhorn, Meditazione in Movimento, sono Musica e canto accompagnati da Franco con la Chitarra e da Patrizia e forse sua figlia al Pianoforte, Yoga della risata che ce lo propone Vicky insieme con delle meditazioni, Yoga e Meditazione che ce lo propone Claudia... ARTICOLARSI dal centro alla periferia e dalla periferia al centro, tutti abbiamo dei talenti, tutti! Abbiamo utilizzato per il dialogo tra di noi il Talking Stick, ovvero il Bastone dela Parola. Per saperne di più, leggi sulla pagina principale di camminare in Bellezza sulla Via del Cerchio anche i Facebook, oppure telefonami al 06.70451814 - 338.36.15585 o scrivi a fra.lomonaco1@alice.it  oppure ancora, se conosci le persone che hanno aprtecipato (non tutte sono su FB) puoi parlare con loro.
Siamo in viaggio: io, Franco Ambrosetti, Patrizia Reggi, Claudia Sanna e Cristina Flores e Vicky Facchinetti.

Clicca sull'immagine per ingrandire

Clicca sull'immagine per ingrandire

con la suggestione della leggenda del Colibrì dalla gola rossa

Non è vero che non possiamo fare nulla
e’ solo una questione di Relazione,
anzi,  di Relazioni!

Foto dal disegno di Silvio Boselli


Carissime e Carissimi tutti,

dopo tanti anni di Atelier di Danza Sacra annuale, e nei grandi cambiamenti     -attori incontestati di questo tempo-      per la prima volta questo anno non terrò il consueto Corso Tra Ritmo, Melodia e Risonanze Corporee di Danze Sacre e Meditative. Eravamo veramente in pochi … probabilmente bisogna aprirsi al cambiamento.
Dapprima ci sono rimasta male poiché io adoro danzare, insegnare ed è per me anche un piccolo contributo alla mia vita che non va poi così meglio di quella di tanti di voi in questo periodo; poi ho cominciato meglio a riflettere sulle motivazioni del perché non riusciamo a darci quello che ci serve… perché non riusciamo a stare veramente bene, ci manca sempre qualcosa… perché sempre più spesso non si riesce a comunicare in modo efficace.
Mi sovveniva che si parla tanto di “decrescita felice” ma la verità è che siamo tutti impauriti poiché abbiamo disimparato (o non abbiamo mai saputo) come si può agire e vivere nella semplicità!
Semplicità, Relazione e Rispetto sono le parole magiche che aprono le porte del nostro Universo per farci incontrare con noi stessi e con l’altro da noi, ci donano la capacità e l’opportunità di “essere con..”
"Sono qui con te"   (non mi stanco di ripeterlo)  è proprio invece una formula magica così come lo è "Abracadabra" (che in aramaico significa "creo come parlo"), è una parola che crea, che trasforma così come noi lo abbiamo fatto tanto ed ancora continuiamo a farlo attraverso la Danza Sacra, ma siamo arrivati al punto che dobbiamo nuovamente ritrovare la Parola, quella parola che ci unisce poiché comunica in modo chiaro il nostro “sentire”, una parola fatta di attenzione per noi e per  l’Altro/Altra, “le parole possono essere finestre oppure muri” [1], non riusciamo più a raggiungere né a farci raggiungere…
… Ed allora mi sono chiesta: “Cosa posso fare io nel mio piccolo per questo?” – “Cosa mi sta chiedendo l'Universo"?  … credo di aver intuito che debbo mettere a "servizio" i miei talenti incoraggiando così tutti a mettere fuori i propri, tanto che ho pensato e sentito, di avere la voglia e l’energia, di aprire qui su Roma a contributo libero (solo per tentare di coprire le spese)  proprio il Mercoledì (giorno in cui tenevo il laboratorio di danza) CAMMINARE IN BELLEZZA SULLA VIA DEL CERCHIO secondo gli insegnamenti di Manitonquat (alcuni già li ponevo in essere nelle danze), … abbiamo bisogno di "fare Relazione e di Tornare a Casa".

            In allegato troverete la mia idea meglio rappresentata     -ma in realtà e’ uno strumento ed una risorsa di tutti e per tutti, il Cerchio siamo e lo facciamo Noi; lo apro io  in questo momento poiché da qualche parte bisogna pur iniziare-     inizieremo MERCOLEDI 6 FEBBRAIO ORE 19,00 – 20,30 presso OìThiasos Via Pistoia 1/C, siete tutti e tutte i benvenuti e le benvenute, mi auguro che il Cerchio sia grande, cresca e si nutra dei nostri talenti ed a mano a mano possa incontrare altri Cerchi che seguono le modalità della Via del Cerchio che sono in Italia ed all’estero.
            Io credo nella “Massa Critica”[2]!! J noi abbiamo il potere di fare qualcosa iniziando da noi, dalla nostra famiglia, i nostri amici…
            Un abbraccio sempre tondo, ed a presto con chi verrà, francesca

IL  CERCHIO E’ APERTO A TUTTI E TUTTE
in qualsiasi momento si voglia intervenire  anche nel corso del tempo
NON E’ UN GRUPPO CHIUSO!!

Contributo LiberoTessera Associativa 10,00 valida fino al 31.12.2013
e valida per ogni attività svolta da Il Cerchio di Eurinome A.P.S.
I soldi del contributo libero serviranno a coprire (spero!) le spese di gestione.
Se ci sarà un disavanzo in attivo, si valuterà se utilizzarli
per qualche iniziativa da fare insieme.


Clicca sulle immagini per ingradirle e scaricarle





"Libri di Danza e non solo"

  • Aforismi perla fioritura dell’anima di Alessandro Paronuzzi – Stampa alternativa Nuovi equilibri
  • Ascolta la musica dell'anima - Jalal al Din Rumi - Oscar saggezze
  • Bach-Blüten-Tänze, Anastasia Geng
  • Circle Dance: Dancing the Sacred Way - Anna Barton (Findhorn Foundation) esiste in due lingue Inglese/Portoghese - Ed. Triom
  • Circle Dancing: Celebrating the Sacred in Dance - June Watts - Ed. Green Magic
  • Come sono belli i passi - Elena Bartolini - Ed. Ancora
  • Danzare la Vita - Roger Garaudy - Ed. Cittadella Editrice
  • Delle Danze Antiche Femminili - Irina Naceo - Ed. della Terra di Mezzo
  • Donne che corrono con i Lupi - Pinkola Estés - Ed. Frassinelli
  • Donne che non hanno paura del fuoco - Mari Valentis e Anne Devane - Ed. Frassinelli
  • Essere se stessi - Edward Bach - Macro Edizioni
  • Essere se stessi di Edward Bach – Macro edizioni
  • Figure di Donna nei Miti e nelle Leggende "Dizionario delle Dee e delle Eroine" - Patricia Monaghan - Ed. Red
  • Fiori della sintesi di Patrizia Alberti – ed. Junior
  • Floriterapia al femminile di Marcella Saponaro – ed. Tecniche nuove
  • Guarire con i Fiori di Bach: 1 Guarisci te stesso, 2 I Dodici Guaritori e altri rimedi - Eward Bach - Nuova Ipsa Editore Srl
  • Guida alla Dea Madre in Italia - Andrea Romanazzi - Ed. Venexia
  • I Fiori di Bach - Accademia Centaurea - Macro Edizioni
  • I Nomi della Dea - Campbell, Eisler, Gimbutas, Mosés - Ed. Ubaldini Roma
  • I Racconti dei Chassidim di Buber Martin – Ed. I Grandi Libri Garzanti
  • I Sufi e la Preghiera in Movimento Maria-Gabriele Wosien - Hermes Edizioni - Febbraio 2007
  • I Vangeli apocrifi - Marcello Craveri - Ed. Einaudi
  • I Vangeli gnostici - Elaine Pagels - Ed. Mondadori
  • Il Calice e la Spada "La presenza dell'elemento femminile nella storia dalla Maddalena ad oggi" - Riane Eisler - Ed. Frassinelli
  • Il Corpo territorio del sacro - De Miranda Evaristo E. - Ed. Ancòra
  • Il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach – edizione Rizzoli
  • Il Grande Libro dei Fiori di Bach - Mechthild Scheffer - Ed. Corbaccio
  • Il grande libro dei Fiori di Bach di Mechthild Scheffer – Ed. Corbaccio
  • Il Ildegarda di Bingen di Anne H. King-Lenzmeier – ed. Gribaudi
  • Il Linguaggio della Dea - Marija Gimbutas
  • Il piccolo libro della gioa interiore di Pierre Stutz – ed. Gribaudy
  • Il piccolo principe di Antoine de Saint Exupéry – Ed. Bompiani
  • Il potere della Kabbalah - Yehuda berg - Ed. Tea
  • Il risveglio della Dea - Vicky Noble - Ed. Tea
  • Il rito, antropologia della ritualità/Aldo Natale Terrin – Ed. Morcelliana
  • Il Sentiero del Risveglio Interiore - Eva Pierrakos - Ed. Crisalide
  • Ildegarda di Bingen - Anne H. King - Lenzmeier - Ed. Gribaudi
  • Isole Sonanti di Gianfranco Salvatore – ed. ISMEZ
  • L'essenza del reale - Fihi-mâ-Fîhi - Jalal al Din Rumi - Classici del sufismo)
  • L'estatica della tarantella di Pierpaolo de Giorgi - congedo editore
  • L'uomo e i suoi simboli di Carl G. Jung – Raffaello Cortina Editore
  • La Danza a Spirale - Starhawk - Macro Edizioni
  • La Danza delle Grandi Madri - Clarissa Pinkola Estès - Ed. Frassinelli
  • La Danza Greca Ieri ed Oggi - Vassilis Polizois - Ed. Accademia Ellenica per le Culture ed Arti nel Mediterraneo
  • La Danza intorno al Centro (Energia e Mandala)
  • La Danza Sacra - Renato Torniai - Ed. paoline 1951
  • La Dea Doppia - Vicky Noble - Ed. Venexia
  • La Floriterapia di Margaretha Mijnlief – ed. Sanerbe Bologna
  • La Grande Madre - E. Newman - Ed. Astrolabio
  • La spirale mistica di Jill Purce – Red Edizioni
  • la spiritualità del corpo di Alexander Lowen – casa editrice Astrolabio
  • La Strada della Donna - E. Harding - Ed- Astrolabio
  • Labirinti di Patrick Conty – ed.Piemme
  • Labirinti, simboli del viaggio nell’anima di Pier Giorgio Viberti – Demetra edizione
  • Le Dee dentro la Donna - Jean S. Bolen - Ed. Astrolabio
  • Le Dee viventi - Marija Gimbutas - Ed. Medusa
  • Le energie positive degli alberi di Patrice Bouchardon – Ed. Mondadori
  • Le feste di Dio / Guy Deleury – Ed. San Paolo srl
  • Le piante per la psiche – Mechthild Scheffer, Wolf-Dieter Storl di Ipsa Editore
  • Le Porte Interiori "Meditazioni quotidiane" - Eileen Caddy - Ed. Amrita
  • Le vie della danza di Alba Giovanna Anna Naccari – Morlacchi editore
  • Libera te stesso - Edward Bach - Macro Edizioni
  • Lo spirito degli alberi di Fred Hageneder – Ed. Crisalide
  • Maria Maddalena "La Dea occulta del Cristianesimo" - Lynn Picknett - Ed. l'Età dell'Acquario
  • Muta il mio dolore in danza di Henri Nouwen – ed. San Paolo
  • Nella Danza sei Tu - Joyce Dijkstra - Gabrielli Editori
  • Oscure madri splendenti - Luciana Percovich - Ed. Venexia
  • Pregare con il corpo / Peter Dyckhoff – ed. Ancora
  • Quando la danza guarisce. Approccio psicoanalitico e antropologico alla funzione terapeutica della danza - France Schott-Billmann - Ed. Franco Angeli
  • Sacred Dance: Encounter with the Gods - Maria-Gabriele Wosien
  • Storia Comparata degli Usi Natalizi in Italia e presso gli altri popoli indoeuropei - A.De Gubernatis - Arnaldo Forni Editore
  • Storia del Natale - Tra riti pagani e cristiani Clement A. Miles (Autore), L. Mazzolini (Redattore), G. Cirenei
  • Storia della danza - Curt Sachs - Ed. Il Saggiatore
  • Storia della danza di Aldo Masella edizione tutta danza – Interlinea
  • Storia universale della danza di Giovanni Calendoli. Arnoldo Mondadori editore
  • The Bible in Israeli Folk Dances - Matti Goldschmidt - Ed. Choros
  • The Dancers Journey - Bernhard Wosien "Self-Realisation Through Movement" - Ed. Seamas O Daimhin

Parole che danzano... mentre la danza mi abita il corpo ed io "sono mossa" e mi sento autentica.

"Danzare vuol dire soprattutto
comunicare,
unirsi,
icontrarsi,
parlare con l'altro
dalla profondità del suo essere.
Danza è unione:
da persona a persona
da persona all'universo
da persona a Dio"

Maurice Bejart

"La danza pone delle domande
al mio corpo
ed il mio corpo
risponde"
Anastasia Geng

"...il posto dell danza è nelle case, per le strade, nella vita..."
Maurice Bejart

"Un corpo è un corpo tra altri corpi"
Marian Chace

"Provammo a danzare alla rovescia,
ci ritrovammo nel posto del probabile inizio..."
Itlodeo

"La vita
non è una questione di come sopravvivere alla tempesta

ma di come danzare nella pioggia."
Anonimo

"Nella Danza Sacra noi rispecchiamo l’ordine del cielo nel microcosmo, i movimenti rotanti rappresentano il turbinio vorticoso (giro) delle stelle fisse sopra la terra fissa.
Come fossimo vento, creiamo in noi un centro immobile
e comprendiamo il potere dell 'Universo nel suo essere/divenire.
Rilassati, rivolgiamo il nostro spirito alla sua sorgente divina ".

Courtney Davis in "The Celtic Source Book Arts"


Lodo la Danza


"Non mi importa come si muovono i miei ballerini, mi importa cosa la danza muove in loro": Pina Baush


Legge sulla Privacy

INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL'ART. 13 del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196

La presente informativa è resa solo per il sito http://ilcerchiodiurinome.blogspot.com e www.ilcerchiodiurinome.com (e non anche per altri siti web accessibili tramite collegamenti ipertestuali rinvenibili sul sito stesso) ai sensi dell'art. 13 del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (di seguito riportato).

CARATTERE FACOLTATIVO DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato di seguito per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nelle comunicazioni che avvengono col sito. Il mancato conferimento può tuttavia comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto o l'accesso ai servizi offerti dal sito.

TIPI DI DATI ACQUISITI E TRATTATI

Dati forniti volontariamente dall’utente al momento dell'invio di comunicazioni o per l'accesso ad aree riservate o per l'ottenimento di servizi o comunicazioni Per l'accesso a particolari aree del sito o per l'accesso a particolari servizi (ad es. newsletter, informazioni sul sito, aggiornamenti, offerte commerciali), viene richiesto, a titolo facoltativo, esplicito e volontario, l'inserimento di dati consistenti in caratteri alfanumerici, che attraverso la loro elaborazione o associazione con altri dati potrebbero permettere di identificare l’utente. L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica, o altre comunicazioni, agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste o per fornire specifici servizi, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella comunicazione.

DATI DI NAVIGAZIONE

I sistemi informatici e telematici e le procedure software preposte all'utile funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati di carattere personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione web (es. indirizzi IP, indirizzi URL, nomi a dominio, orario delle richieste, dimensione dei files, altri parametri relativi al sistema operativo dell'utente). Non sono invece acquisiti dati personali sotto forma di cookies o files di log.

FINALITÀ DELL'ACQUISIZIONE E DEL TRATTAMENTO

I dati forniti volontariamente dall'utente sono acquisiti e trattati al fine di consentire l'accesso ai servizi offerti sul sito e la comunicazione di informazioni (anche commerciali). Tali dati potranno essere trasmessi a terze persone, pure a titolo gratuito e per finalità di carattere commerciale. Con l'invio dei dati stessi l'utente acconsente al trattamento secondo le modalità ora descritte, fatto salvo il diritto di esercitare le facoltà concesse dalla legge in ordine alla conferma, verifica, modifica, rettifica, integrazione o cancellazione dei dati stessi. I dati di navigazione sono acquisiti a fini statistici o per controllare e migliorare il funzionamento del sito (e non invece per essere associati ad utenti identificati) ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere l'identificazione degli utenti. Tali dati sono comunque conservati per un periodo limitato di tempo e non vengono in alcun modo e sotto alcuna forma trasmessi a terze parti. È fatta comunque salva l'utilizzabilità dei dati per fini di giustizia nelle ipotesi espressamente previste dalla legge, o comunque per l'adempimento di obblighi normativi.

TITOLARE, RESPONSABILE E LUOGO DEL TRATTAMENTO

Il titolare e responsabile del trattamento dei dati forniti dagli utenti è Ass.ne Il Cerchio di Eurinome A.P.S. in persona del legale rapp.te pro-tempore. Sono conservati i dati in formato cartaceo o digitale, secondo le norme di sicurezza prescritte dalla vigente legislazione. Copia di tali dati viene acquisita e inserita in un database conservato su supporto digitale ad opera di provider sito. Gli stessi dati, oltre che dai titolari di provider sito, sono consultabili dal solo titolare responsabile e sono protetti da password di accesso. I dati di navigazione sono conservati presso provider sito e dallo stesso ente gestiti e trattati a fini statistici o di verifica della funzionalità del sito.